venerdì 16 gennaio 2009

La prova del telemetro (1 di 3)

Come si sono svolti i fatti.

1- Annuncio.
Il 26 luglio 2008 Takerenemy annuncia il progetto del telemetro, uno strumento che avrebbe confermato la bassa quota dei tanker chimici.

Sopra i centri abitati volano aerei a quote non autorizzate dalle leggi vigenti. Vogliamo vederci chiaro ed abbiamo deciso di acquistare un telemetro. La soluzione del noleggio è, infatti, impraticabile, poiché non è possibile avere a disposizione questo strumento di misura delle distanze per lunghi periodi.

Il telemetro da noi scelto è in grado di misurare con precisione di un metro la distanza di oggetti fino a 1.500 m circa, caratteristica più che sufficiente per le nostre esigenze. Abbiamo bisogno di dati certi ed inoppugnabili ed il telemetro è l'unico strumento che può definitivamente spazzare via insinuazioni e critiche.

[omissis]

Il telemetro, spese di spedizione comprese, costa circa 700 euro. Sebbene la cifra non sia esorbitante, abbiamo bisogno comunque del generoso contributo, anche piccolo, dei nostri lettori nonchè degli iscritti al comitato Tanker Ememy.


AGGIORNAMENTO
Alcuni lettori mi hanno fatto notare che sarebbe opportuno acquistare un modello di telemetro più potente, come ad esempio questo. Ritengo che l'oggetto in questione sia veramente valido, ma mi sembra fuori dalla portata delle nostre tasche, motivo per cui, per ora penso sia lecito non fare il passo più lungo della gamba. Ciò non toglie che, laddove dovessimo ricevere un cospicuo contributo, l'opzione rimane sempre valida.


ULTIMO AGGIORNAMENTO
In seguito alle decine di pareri favorevoli, ricevuti in merito alla opportunità di acquistare questo modello di telemetro, invece del modello meno potente, abbiamo deciso, in via definitiva, di raccogliere i Vostri contributi per il telemetro da 3.799 euro e che ci offrirà maggiori chances di successo. Se qualcuno dei nostri lettori dovesse trovare il medesimo modello a prezzo inferiore, è pregato gentilmente di informarci.

NOTA:
Si preferisce acquistare da un rivenditore italiano, sebbene i prezzi siano inferiori negli Stati Uniti, al fine di evitare problemi (come purtroppo già accaduto in passato) al controllo dogana.

Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che, sino ad ora, hanno generosamente aderito all'iniziativa.

http://www.tankerenemy.com/2008/07/raccolta-fondi-per-un-telemetro.html


2- Ordine e ringraziamenti.
Il 16 ottobre 2008 Tankerenemy rende noto che il telemetro è stato ordinato.

Intendiamo ringraziare i gentilissimi lettori che hanno offerto il loro contributo per il telemetro, strumento ormai ordinato e che attendiamo di ricevere.

http://www.tankerenemy.com/2008/10/ringraziamenti-e-segnalazioni.html

Ma già 10 giorni prima era stato pubblicato questo commento:

Ciao Repazzo, il telemtero è stato recentemente ordinato.
Ciao e grazie.

By Zret, at 07 ottobre, 2008 19:00



3- Primo video.
Il 19 novembre 2008 viene pubblicato un post con un video realizzato utilizzando il telemetro.

Copia del post originale, privo di modifiche successive: http://strakerenemy.blogspot.com/2008/11/range-finder-proof-la-prova-del_19.html

Link del video:
The range finder proof:
http://it.youtube.com/watch?v=nwyOV3UXqfY
http://vimeo.com/2287846

Confutazioni del primo video.
Su alcuni blog si dice che il video del telemetro è in realtà un fotomontaggio:
http://complottismo.blogspot.com/2008/11/straker-e-il-telemetro.html
http://attivissimo.blogspot.com/2008/11/scie-chimiche-nuovo-video-nuovo-falso.html
http://giannicomoretto.blogspot.com/2008/11/il-mitico-comandante-straker-eroe-della.html

In breve, viene contestato il fatto che la ripresa fa una zoomata, ma il telemetro non ha uno zoom, quindi si suppone che il video è stato realizzato montando immagini del display del telemetro sopra un video ripreso con una normale videocamera.

Successivamente l’autore del video ammette:

“Al telemetro è stata abbinata la telecamera, montata in parallelo ed in seguito le immagini sono state sincronizzate. Le immagini non possono provenire direttamente dal telemetro. Il display viene ripreso da una piccola telecamera Wireless.”

http://www.tankerenemy.com/2008/11/range-finder-proof-la-prova-del.html#c7135264950775938029

Aggiornamento del 25 novembre 2008:

Leggiamo una serie di nefandezze. Si vocifera che noi si sia intascati i soldi delle donazioni acquistando un telemetro da 200 euro.

Avvisiamo perciò i sottoscrittori dell'iniziativa telemetro che potranno ricevere per email la missiva originale che conferma l'ordine eseguito il 10/ 26/ 2008. Voi direte: "Perché così tardi?" Semplice, perché l'ordine del medesimo telemetro eseguito oltre un mese e mezzo prima, presso altro forninore, è stato incredibilmente annullato e non si sa da chi! Anche di questo episodio abbiamo le pezze giustificative che invieremo a chi ce ne farà richiesta.

La conferma dell'ordine originale (formato eml) contiene dati personali (indirizzo, numero di telefono etc. per cui, si intende, la invieremo solo ai sottoscrittori (escluso giovanni lucifugo).

http://www.tankerenemy.com/2008/11/range-finder-proof-la-prova-del.htm


4- Secondo video.

Per controbattere chi sostiene che il video pubblicato è un falso, Tankerenemy ne realizza un secondo asserendo che è stato realizzato con una sola telecamera.

Link del video:
The range finder proof (test two):
http://it.youtube.com/watch?v=LJ92uVr-epE
http://vimeo.com/2317723

Confutazioni del secondo video.

Anche questa volta si tratta di un video falso e alcuni blog si impegnano a dimostrarlo.
In breve, cosa viene contestato:
- l’oculare mostrato nel video non coincide con l’oculare presente nel manuale del telemetro dichiarato, il Newcon 4000, ma con lìoculare di un altro modello, il Newcon 2500;
- la foto del telemetro mostrata sembra un fotomontaggio: stessa angolazione, stessi riflessi;
- poco credibile la scusa secondo la quale non sia possibile realizzare foto o video del telemetro in quanto, secondo quanto asserisce Tankerenemy, la videocamera è guasta;

...non appena mi ripareranno la videocamera, mi farò immortalare con il telemetro NEWCON LR B 4000 CI Laser Range Finder

http://www.tankerenemy.com/2008/11/un-metodo-per-decontaminare-gli.html#c3801185797174528777

- sul tipo di display del telemetro, due scritte diverse (“low” e “high” non possono occupare lo stesso posto, come invece si vede nel video)
- la fattura mostrata che dovrebbe dimostrare l’acquisto del telemetro è stata fotoritoccata almeno 3 volte;
- il rivenditore asserisce che il modello acquistato è differente da quello mostrato nella fattura;
- il video mostrato è un fotomontaggio di un altro video pubblicato in rete qualche giorno prima.

Per maggior dettagli:
http://www.focus.it/Community/cs/forums/permalink/129582/280897/ShowThread.aspx#280897
http://complottismo.blogspot.com/2008/11/straker-e-il-telemetro-seconda-parte.html


5- Come si sono svolti i fatti.

Il 29 novembre Tankerenemy lascia intendere di aver deliberatamente piazzato delle trappole per far cadere con le mani nel sacco i disinformatori e annuncia che da lì a pochi giorni avrebbe pubblicato un documento che li avrebbe fatti tremare.

AGGIORNAMENTO DEL 29 NOVEMBRE 2008

RANGE FINDER STORY: MANCANO POCHI GIORNI ALLA PUBBLICAZIONE DI UN ARTICOLO ESPLOSIVO. ATTIVISSIMO, COMINCIA A TREMARE!

L’attesa finisce il 3 dicembre 2008, quando viene pubblicato un interminabile articolo pieno di chiacchiere ma privo di alcuna prova.

Riassunto:
http://www.tankerenemy.com/2008/12/range-finder-come-si-sono-svolti-i.html



I dettagli della questione

Il primo video.

Le prime confutazioni:

Infatti basta procurarsi il manuale del binocolo in questione, per esempio da qui o qui, per scoprire che quel binocolo non è dotato di zoom. Ha un'ottica fissa da 7 ingrandimenti. Eppure il video fa una bella zoomata. Ops.

Se ne deduce che le scritte sono state realizzate a parte, forse con un software di titolazione, e aggiunte a un video ripreso con una normale videocamera dotata di zoom. Un falso fabbricato intenzionalmente, insomma, ma confezionato da un falsario incapace. A questo punto non si può più pensare alla buona fede o all'incultura di chiunque abbia partorito questa "prova definitiva da tribunale".

http://attivissimo.blogspot.com/2008/11/scie-chimiche-ricercatore-pubblica-una.html


La replica:

"Al telemetro è stata abbinata la telecamera, montata in parallelo ed in seguito le immagini sono state sincronizzate. Le immagini non possono provenire direttamente dal telemetro. Il display viene ripreso da una piccola telecamera Wireless."

"Mi pare chiaro che non esiste telemetro in grado di passare direttamente le immagini che appaiono al focale e ciò era palese per me sino dall'inizio. E' per questo che al focale medesimo si può collegare una comunissima videocamera wireless con messa a fuoco manuale, in grado di riprendere ciò che vede l'operatore dall'altro oculare. Il resto viene assegnato alle riprese classiche, eseguite da una videocamera accoppiata al telemetro, solo ai fini di poter registrare le sequenze."

"Le camere di ripresa sono due. Una riprende il display ed è fissa. L'altra riprende direttamente il soggetto. Infine l'immagine del display viene estrapolata in post produzione. Ripeto che ciò è stato necessario al solo scopo di riportare l'evento, ma ognuno di voi paggi di kattivix può ripetere l'esperimento come vuole, ottenendo conferme a quanto oggi riportato, ovvero le quote davvero irrisorie."


Le ulteriori confutazioni:

Straker ha dunque ammesso che quelle immagini sono il risultato di una sovrapposizione, confermando la mia ipotesi iniziale, e non sono la diretta realtà. Una manipolazione che curiosamente Straker non aveva descritto prima che gli fossero sollevate obiezioni. Il video, insomma, non mostra affatto quello che si vede attraverso il binocolo-telemetro, come invece era stato dato a intendere.

Straker afferma di essere stato in grado di mantenere un telemetro laser puntato contro un velivolo in rapido movimento, a soli 1300 metri da lui, per un tempo sufficiente ad ottenere un dato di misurazione affidabile. Ora un aereo che voli a 500 km/h, per esempio, percorre 138 metri al secondo. E' possibile ottenere misure in queste condizioni? Il manuale del telemetro dice di no, e aggiunge anzi che la luce intensa può addirittura mascherare l'impulso laser.


Il secondo video.

Le prove definitive che il secondo video è un falso:
Video del 31 ottobre 2008: http://vimeo.com/2116207
Video del telemetro del 22 novembre 2008: http://vimeo.com/2317723
Sovrapposizione dei due video: http://it.youtube.com/watch?v=VhYXBYHuEWw

Le prime confutazioni:
http://www.focus.it/Community/cs/forums/permalink/129582/280897/ShowThread.aspx#280897

E' un post molto lungo nel caso venisse tolto perche fa apparire la barra laterale andate qui e troverete più o meno le stesse cose
http://www.sciechimiche.org/forum/viewtopic.php?t=50&start=255

Finalmente straker ha fatto un paio di video con il famoso telemetro da 3799$, cerchiamo di fare un riassunto.

straker dice di aver comprato questo telemetro

si tratta del modello LRB 4000 CI della newcon optik costo 3799$, per la maggior parte ottenuti da persone che frequentano i vari forum sulle scie chimiche.

ci ha fatto vedere anche una foto dello stesso su un divano



Come potete notare le due foto sono state riprese praticamente con la stessa angolazione, coincidenza?

Ora guardate questi due dettagli dell'obbiettivo destro (guardando lo schermo)





Notate niente? Due macchie viola uguali sullo stesso punto la consideriamo un'altra coincidenza?

Ok, direte voi, però straker ci ha mostrato la fattura.
Bene ecco un particolare della fattura


come avrete notato nel totale non ci sono i 77 centesimi relative alle spese di spedizione, vi invito a fare un giro sul sito dove è stato fatto l'acquisto
https://opticsbestbuy.americommerce.com/
e provare a far finta di acquistare quel telemetro, a parte che le spese di spedizione non coincidono (ma questo potrebbe essere dovuto alle variazioni sul dollaro o ad altro) noterete che i centesimi non vengono mai arrotondati.

Ora osservate questa foto

è un fotogramma del secondo video, in pratica vediamo il telemetro di fronte, l'oculare è a filo con il corpo del telemtro stesso, lo capiamo dal fatto che subito a sinistra dell'oculare si vede lo sfondo chiaro.

Ora guardate queste del modello LRB4000CI visto dall'alto e di lato





come potete vedere l'oculare sinistro (ma anche il destro) non è assolutamente a filo con i corpo del telemetro, ed è spostato nella parte alta del corpo telemetro stesso, lasciando una buona fetta di involucro al di sotto dell'obbiettivo

ora osservate questa foto del modello inferiore LRM1500 che costa 289$, cioe oltre 3000$ di meno


vedete che l'oculare è a filo con il corpo del telemetro? Vedete che l'oculare occupa tutto lo spessore del telemetro?
Quindi? significa che straker ha fatto male la foto, sono certo che nella prossima si vedrà molto meglio che si tratta del modello LRB 4000 CI da 3799$

Ora veniamo ai video:
questa è l'attrezzatura che straker ha usato

come potete vedere la videocamera a sinistra è dotata di un obbiettivo mobile (di quegli che si usano mettere sui caschi degli sportivi)
Vi ricordate che il primo video è stato messo in discussione per il fatto che si vedeva uno zoom quando quel telemtro non ne è dotato?
straker disse che le riprese furono fatte con una telecamera in parallelo e che quindi lo zoom era dovuro a quella.
questo è il dispositivo che mette insieme tutto, magari un giorno ci spiegherà perchè invece di fare una foto chiara perde tempo ad applicare dei filtri che la rendono quasi incomprensibile (ma non del tutto)


la parte scura che si vede sulla sinistra è l'obbiettivo mobile di quella telecamera che però non è dotato di zoom (chi è interessato può cercare il manuale senza difficoltà)
quindi il primo video con cosa l'aveva fatto?

ora guardate questi fotogrammi, rispettivamente del primo e del secondo video



e confrontateli con il display riportato sul manuale



Il display e un LCD e non è a matrice di punti, penso che tutti abbiamo visto un display a cristalli liquidi, le scritte sono fisse, possono essere accese o spente ma la posizione non cambia.

Eppure se fate caso la posizione della scritta "LOW" e quella "HIGH" è la stessa, cosa impossibile per quel tipo di display.

Se osservate il fotogramma del secondo filmato il cerchio dell'oculare è circondato da un alone più chiaro ad indicare che l'obbiettivo della videocamera è appoggiato all'oculare stesso, però se osservate la scia questa, è ben visibile sull'alone, addiritura più marcata. Questi sono i misteri dell'ottica!.

Secondo voi a cosa è dovuto?


4 commenti:

darkskies ha detto...

Ciao Ruk, i miei complimenti per il nuovo blog.

Anche io ho frequentato il forum di sciechimiche.org, appunto come Darkskies, nel tuo stesso periodo. Non ricordo alcun utente con il tuo nick, com'eri registrato?

In secondo luogo vorrei capire qual'è la tua posizione attuale riguardo l'esistenza delle scie chimiche...personalmente ti dico che di tutte le ipotesi avanzanzate a favore non trovo alcun riscontro..solo tanta disinformazione in buona o cattiva fede.

Un saluto,
Darkskies.

markogts ha detto...

Anch'io vorrei sapere la tua posizione attuale sulle scie chimiche.

Ruk ha detto...

Ciao Darkskies, io sono semplicemente uno dei tanti che frequentava quel forum e ora non lo frequenta più.

La mia posizione sulle scie chimiche non è mutata e l'ho sinteticamente espressa in "Scie chimiche e Rucola".

Ciò che è cambiato in me è il metodo di valutazione in quello che leggo.

Anonimo ha detto...

Ei ragazzi ma non e che avete mangiato del melone ghiacciato?Ne sapete niente sui danni del melone ghiacciato?